Con la sentenza n. 29 del 2 gennaio 2024, il Consiglio di Stato, Sez. V, ha ribadito che l’interesse all’aggiudicazione del terzo classificato in una gara di appalto pubblico, sussiste solo se risultino fondate sia le censure proposte avverso la prima classificata, che quelle spese nei confronti della seconda graduata.

leggi tutto